La ricetta delle cartellate pugliesi


ricetta cartellate pugliesi
ricetta cartellate pugliesi

500g di farina di semola
100g di olio extra vergine di oliva
1 bicchierino di rum
100ml di vino bianco o q.b. per impastare
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di zucchero
olio q.b. per friggere
vincotto q.b. per guarnire

 

Come ogni Natale che si rispetti, noi di AFuocoLento vi proponiamo un’altra ricetta tipica Pugliese: Le Cartellate, in dialetto “Carteddate”, sono dei tipici dolci originari della Puglia e prodotti anche nelle regioni limitrofe quali Calabria e Basilicata. Sono preparate soprattutto nel periodo Natalizio e vengono dati differenti significati allegorici dovuti alla forma di coroncine di pasta con i bordi seghettati. Per alcuni nella tradizione cristiana rappresenterebbero l’aureola, per altri le fasce che avvolsero il Bambino Gesù nella culla, e per altri ancora la corona di spine al momento della crocifissione. Possono essere passate nel vincotto,o nel miele, oppure mangiate semplicemente cotte o con un po’ di sale sopra. La loro preparazione necessita di molta cura.

A FUOCO LENTO ringrazia Giuseppe e Diana per aver preparato e fotografato con cura questa ricetta.

Setacciare insieme sulla spianatoia, farina di semola, zucchero e sale. Impastare con olio d’oliva riscaldato e vino bianco, aggiungere acqua tiepida se necessario.

cartellate-01

Stendere la sfoglia allo spessore di 3mm. Tagliare la sfoglia a strisce larghe 4 cm e lunghe 60 cm.

cartellate-02

Ripiegare le strisce tagliate in precedenza e pizzicarle ogni 7 cm avvolgendole a spirale.

cartellate-03

cartellate-04

cartellate-05

Farle asciugare. Friggerle in abbondante olio per frittura caldo. Per ottenere un ottima frittura immergete le cartellate nell’olio con le piegature rivolte verso l’alto. Fatele scolare su di un foglio assorbente.

cartellate-06

In un tegame sul fuoco portare ad ebollizione il vin cotto assieme al vino bianco secco. Immergete le cartellate con le piegature rivolte verso il basso, rigirarle e quando il vino riprende a bollire scolarle sul piatto di portata. Lasciarle riposare per un paio d’ore.

cartellate-07

Buon appetito da A FUOCO LENTO!

ricetta cartellate pugliesi
ricetta cartellate pugliesi

 

Previous DIRETTA WEB #5azioni Social Health il 26 novembre
Next I consigli della dott.ssa Marta D'Ambrosio per una sana dieta di Natale