Maccheroncini di Campofilone speck, funghi e caciocavallo


Oggi vi proponiamo una ricetta veloce che ci manda il nostro amico Dario Pellegrini su Instagram. Il piatto nasce dalle tipiche note del single: apro il frigo, un trancetto di speck abbandonato e quasi dimenticato, una ventina di pomodorini datterini che hanno evidenti segni di sofferenza dovuti dal gran caldo di questi ultimi giorni, un paio di funghi porcini annoiati e infine un pacco di maccheroncini di Campofilone gelosamente custodito nella credenza.

Per due persone.
– 250 gr maccheroncini di campofilone
– 150 gr speck
– Un paio di funghi porcini medi
– Una ventina di pomodori datterini – Vodka secca
– Pepe – Caciocavallo semistagionato
– 200 ml brodo vegetale ai funghi
Innanzitutto ho preparato circa 200ml di brodo vegetale ai funghi, soffriggendo aglio, cipolla, sedano, carota e un paio di pezzetti di funghi porcini per aromatizzare il brodo. Circa mezz’ora di cottura.
Intanto mettere a bollire in una pentola abbondante acqua salata.
Per il condimento: soffritto con cipolla (oppure scalogno). Una volta dorato, mettere lo speck senza farlo cuocere troppo e sfumarlo con della vodka secca. Una volta ritirata la vodka aggiungere i funghi porcini e cuocere per una decina di minuti aggiungendo un pizzico di pepe. Successivamente aggiungere i pomodorini che sono stati precedentemente spellati con una veloce bollitura per facilitarne l’operazione (sarebbe meglio, prima di buttarli in acqua salata, di raffreddarli in frigorifero per poi intaccarli con un coltello). Cuocere per una decina di minuti. Se necessario aggiungere il sale, ma lo speck dovrebbe dare la giusta sapidità. Aggiungere infine il brodo preparato (considerate che il maccheroncino di campofilone assorbe molto i liquidi, quindi i 200ml) e riportare a bollore a fiamma bassa.
Buttare i maccheroncini di campofilone nell’acqua e farli cuocere per 1 minuto (tempo di cottura indicato nella confezione è 1-2 minuti). Scolare la pasta e continuare la cottura per circa un minuto nel condimento.
Terminata la cottura cospargere con caciocavallo semistagionato a piacere.

Previous Cs Broggi e Villeroy & Boch eventi aprile
Next Pasta con pistacchi di Bronte e bottarga di muggine