Il dolce natalizio che unisce la Puglia: i Purciduzzi


foto-ricetta-afuocolento-i-purcidduzzi

I Purciduzzi

Appena due settimane ci separano dal Natale ed in Puglia sicuramente poche cucine non hanno mai avuto l’onore di assistere alla preparazione di uno dei dolci natalizi più tradizionali e buoni di questo particolare periodo dell’anno: stiamo parlando dei Purciduzzi!

Queste palline di pasta fritta sono davvero un must delle tavole natalizie pugliesi a testimonianza di questa nostra golosità, vi sono anche le tante varianti di nome a seconda dell’angolo di Puglia nel quale sono preparate: purceddhuzzi, purceddhruzzi, purceddi, purciaddhuzzi, purcedduzzu e così via.

Ricetta Purcidduzzi -fontanella ingredienti-

Versate la farina sul vostro piano di lavoro, formate una fontanella e aggiungete gli ingredienti. Iniziate ad impastare con le mani e aggiungete piano piano il vino bianco, cercando però di ottenere un impasto dalla consistenza compatta. Formate dei cordoncini di pasta e tagliateli a quadratini di circa 2 – 3 centimetri. Ora prendete una forchetta o una grattugia (naturalmente al rovescio) e fate scorrere con il dito ogni quadratino di pasta. Terminata questa operazione passate a friggerli. Una volta che i purciduzzi si saranno raffreddati, potrete già mangiarli così oppure, sistemati su un vassoio da portata, versate sopra il miele e quello che la vostra fantasia vi suggerisce, come ad esempio zuccherini colorati, frutta secca sbriciolata, canditi, goccine di cioccolata e così via!
Ricetta Purcidduzzi -ritaglio quadrotti-

Come vedete, la preparazione è semplicissima, questo piatto è di grande effetto e, portato a cena da amici, il figurone è assicurato!

Ricetta Purcidduzzi -grattuggia-

Ma non sarebbe fantastico preparare i purciduzzi qui in Puglia da noi? In tal senso vi suggeriamo una nuova realtà turistica tutta pugliese. Attraverso il portale www.tournelsud.com potrete prenotare comodamente da casa i vostri corsi di cucina pugliese, oltre a tanti altri servizi turistici a basso impatto ambientale. Se invece siete pugliesi, potrete prenotare gustosi menu con ingredienti prodotti a kilometro zero e confermare la vostra presenza in occasione di eventi enogastronomici.

purcidduzzi
Credits immagine
“Purcidduzzi power” via Flickr
Previous Il vino protagonista a Bacco nel Borgo Antico a Corato (BA)
Next AFuocoLento compie UN ANNO!