Chiacchiere di Carnevale


Questo ultimo giorno di Carnevale vogliamo festeggiarlo con questa deliziosa ricetta inviataci da ALDO che ha preparato un dolce tipicamente legato a queta ricorrenza: le chiacchiere di Carnevale! Le chiacchiere, sono chiamate con nomi diversi a seconda della regione in cui ci troviamo e inoltre possono assumere diverse forme (fiocco, cuore, strisce ecc.). Sono fatte con un impasto di farina e vengono fritte o cotte al forno e successivamente gli si passa una spolverata di zucchero a velo. Alcuni le ricoprono di miele, altri con del cioccolato ma la ricetta classica prevede l’utilizzo del solo zucchero a velo. Ringraziamo ancora una volta ALDO per aver preparato ed averci inviato questa fantastica ricetta.

In una ciotola capiente setacciate la farina e il lievito. Ora aggiungete tutti gli ingredienti: sale, zucchero, vanillina, burro, rum e le uova. Impastate fino ad amalgamare tutti gli ingredienti. Quando sono amalgamati, continuate ad impastare sulla spianatoia, impastando per 5/10 minuti finchè il composto risulterà liscio ed omogeneo. Quando sarà pronto, avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciate riposare in un luogo fresco e asciutto per 30 minuti (no frigorifero). Quando la pasta avrà riposato dividetelo in panette più piccole. Mentre lavorate una panetta, le altre avvolgetele nella pellicola trasparente per evitare che si secchino.
Per preparare le chiacchiere utilizzare un rullo per sfoglie oppure la classica macchinetta con la manovella che tutti abbiamo in casa. Quando introducdete la sfoglia nel rullo dovete stare attente che non sfilacci e non faccia buchi. Se così sarà dovrete infarinare di nuovo la sfoglia e ripetere l’operazione finchè uscirà liscia e compatta.
Mettiamo in una padella abbondante olio perchè le chiacchiere dovranno friggere galleggiando e intanto tagliate le vostre chiacchiere della forma che preferite. Per friggere le chiacchiere portate la temperatura dell’olio a 170 gradi e friggete. Ponetele su carta assorbente in modo da far cadere l’olio in eccesso. Al termine spolverizzarle con lo zucchero a velo…e il gioco è fatto!

BUON APPETITO DA A FUOCO LENTO!

Previous Caprese con mozzarella di bufala
Next Risotto con vellutata di zucca e surimi